Garante per la protezione
    dei dati personali

Newsletter

IL GARANTE A MADRID PER ILLUSTRARE LA LEGGE ITALIANA

Il Vice Presidente dell'Autorità Garante per la protezione dei dati personali, il Prof. Giuseppe Santaniello, ha tenuto il 16 novembre scorso, presso l'Istituto italiano di cultura di Madrid, una conferenza sulle norme poste a tutela della riservatezza nell'ordinamento italiano.

La relazione del Prof. Santaniello ha illustrato i tratti fondamentali che imprimono alla normativa italiana sulla privacy, soprattutto sotto il profilo del sistema delle garanzie, una propria identità rispetto alle legislazioni degli altri Paesi aderenti alla U.E.

In questo quadro prospettico, Santaniello ha individuato alcuni fra i più importanti punti-cardine della legge italiana: a) la forte rilevanza della disciplina dei soggetti pubblici nel trattamento dei dati personali; b) la notevole ampiezza delle situazioni soggettive tutelate in tutta la loro tipologia (dai diritti soggettivi, a protezione piena, agli interessi legittimi, agli interessi collettivi e a quelli diffusi; c) la completezza del sistema di garanzie insita nella tutela giustiziale dei diritti degli interessati.

La legge-base, la n.675 del 1996, e le sue successive integrazioni, formano una congrua serie di regole idonee a realizzare un'efficiente tutela della riservatezza e dell'identità personale.

Tali norme non costituiscono un corpus chiuso e cristallizzato in se stesso, bensì aperto a innovazioni, a ricostruzioni sistematiche, a revisione di vecchi istituti e a prospettive di nuovi.

"Nessuna legislazione sulla privacy - ha affermato Santaniello - è conclusa in se medesima, poiché essa, in ragione della sua incidenza su fondamentali settori della vita civile e delle istituzioni, diventa un fattore essenziale per la vita della democrazia".

Il miglioramento delle condizioni di vita dei popoli e il progresso economico-sociale passano, a parere del Vice presidente dell'Authority, anche attraverso la garanzia dei diritti fondamentali dei cittadini, tra i quali massimo rilievo hanno quelli riguardanti la privacy.