Garante per la protezione
    dei dati personali

Newsletter

BANCA DATI CON INFORMAZIONI SULLA SOLVIBILITA' DEGLI ITALIANI. IL GARANTE AVVIA UN'INDAGINE CONOSCITIVA

Un altro caso per il quale il Garante ha avviato un'indagine conoscitiva, è quello relativo ad una società anglo-americana che, secondo notizie apparse su alcuni quotidiani, raccoglierebbe in una banca dati informazioni sulla situazione creditizia delle persone. Secondo le notizie riportate, tali informazioni verrebbero poi vendute alle banche ed alle finanziarie che a loro volta si impegnerebbero a fornire alla società tutte le informazioni utili per valutare l'affidabilità dei loro clienti.

Il Garante ha, quindi, chiesto alla società di far pervenire, con la massima urgenza e sulla base di un resoconto dettagliato, precisi elementi sulle informazioni personali contenute nella banca dati, sulla loro origine e sul loro trattamento (finalità, modalità, logica ed ambito di comunicazione), nonché sulle misure e sugli accorgimenti adottati, in linea con la legge n. 675 del 1996, per tutelare i diritti degli interessati (informativa, consenso, misure di sicurezza ecc.).