Garante per la protezione
    dei dati personali

Newsletter

RICORSI AMMISSIBILI SOLO PER TUTELARE I DIRITTI PREVISTI DALLA LEGGE

Quando ci si rivolge al Garante non attraverso segnalazioni o reclami ma attraverso il ricorso vero e proprio, questo può essere presentato solo per la tutela di un preciso diritto previsto dalla legge sulla privacy. Lo ha ribadito l'Autorità respingendo il ricorso di una persona che aveva chiesto alla propria banca notizie riguardanti un certificato di deposito e, non ritenendosi soddisfatta, si era rivolta all'Autorità.

La legge n.675 del 1996 stabilisce che il ricorso può essere presentato esclusivamente per esercitare gli specifici diritti riconosciuti dall'art.13: accesso ai dati personali, conoscenza della loro origine, correzione ed integrazione, opposizione al trattamento per motivi legittimi.

La richiesta della persona, invece, non conteneva alcun riferimento a tali diritti e riguardava genericamente diritti di conoscenza e di messa a disposizione di somme contenute in un certificato di deposito.