CORTE DI GIUSTIZIA DELLE COMUNITA’ EUROPEE

Sentenza della Corte (Grande Sezione) 10 febbraio 2009

Irlanda/Parlamento europeo, Consiglio dell'Unione europea

(Causa C-301/06) (1)

(Ricorso di annullamento — Direttiva 2006/24/CE — Conservazione dei dati generati o trattati nell'ambito della fornitura di servizi di comunicazione elettronica — Scelta del fondamento

normativo)

(Pubblicata sulla GUUE n. C 82 del 4/4/2009)

 

Lingua processuale: l'inglese

Parti

Ricorrente: Irlanda (rappresentanti: D. O'Hagan, agente, E. Fitzsimons, D. Barniville e A. Collins SC)

Interveniente a sostegno della ricorrente: Repubblica slovacca (rappresentante: J. Čorba, agente)

Convenuti: Parlamento europeo (rappresentanti: H. Duintjer Tebbens, M. Dean e A. Auersperger Matić, agenti), Consiglio dell'Unione europea (rappresentanti: J.-C. Piris, J. Schutte e S. Kyriakopoulou, agenti)

Intervenienti a sostegno dei convenuti: Regno di Spagna (rappresentanti: M.A. Sampol Pucurull e J. Rodríguez Cárcamo, agenti), Regno dei Paesi Bassi (rappresentanti: C. ten Dam e C. Wissels, agenti), Commissione delle Comunitą europee (rappresentanti: C. Docksey, R. Troosters e C. O'Reilly, agenti), Garante europeo della protezione dei dati (rappresentante: M.H. Hijmans, agente)

 

Oggetto

Annullamento della direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 15 marzo 2006, 2006/24/CE, riguardante la conservazione di dati generati o trattati nell'ambito della fornitura di servizi di comunicazione elettronica accessibili al pubblico o di reti pubbliche di comunicazione e che modifica la direttiva 2002/58/CE (GU L 105, pag. 54)

 

Dispositivo

1) Il ricorso Ź respinto.

2) L'Irlanda Ź condannata alle spese.

3) Il Regno di Spagna, il Regno dei Paesi Bassi, la Repubblica slovacca, la Commissione delle Comunitą europee ed il Garante europeo della protezione dei dati sopporteranno le proprie spese.

 

 

NOTE                                   

(1) GU C 237 del 30.9.2006.