Home>News>Hot topics, Security & Cybercrime, Smart Device>20 dipendenti cinesi di Apple scoperti a vendere dati dei clienti per un giro da 7 milioni di US$

20 dipendenti cinesi di Apple scoperti a vendere dati dei clienti per un giro da 7 milioni di US$

Una rete dedita al traffico illecito di dati personali degli utenti Apple è stata scoperta e smantellata in Cina il 7 giugno scorso.

22 persone sono state arrestate con l’accusa di violazione della privacy e furto di dati personali; 20 di loro sono dipendenti della divisione direct marketing and outsourcing del distaccamento Apple nella provincia di Zejiang.

I dipendenti infedeli avevano messo in piedi un gigantesco giro d’affari da US$ 7,36 milioni vendendo sul mercato nero i profili degli utenti – username, indirizzo, numero di telefono, Apple ID, e altri dati – a prezzi variabili da US$ 1,50 a 26,50 cadauno (secondo criteri non ancora chiariti).

Le autorità locali non hanno specificato se i i dati personali illecitamente venduti si riferiscano ad Apple customer cinesi o internazionali.

Leggi qui la notizia sul sito della Hong Kong Free Press

2017-06-11T09:51:44+00:00 9 giugno 2017|Hot topics, Security & Cybercrime, Smart Device|